Domenica 5 febbraio tutti al MArTA, l’ingresso è gratuito

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto resta aperto 7 giorni su 7 e rilancia con visite guidate e attività didattica. Da marzo le domeniche tornano a orario prolungato

Si rinnova l’appuntamento della prima domenica del mese con ingressi gratuiti in tutti i Musei nazionali. Per l’occasione, anche il Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA, il prossimo 5 febbraio, parteciperà all’atteso appuntamento mensile, mantenendo, come sempre in occasione delle domeniche gratuite, l’orario 8:30-19:30, con la preziosa collaborazione di tutti i dipendenti del Museo tarantino che, come già accaduto in questi anni, ha consentito, nonostante le note difficoltà, di realizzare progetti, aperture straordinarie e iniziative speciali.

Il personale è, insieme al patrimonio archeologico custodito all’interno delle sale museali, una delle più grandi risorse del Museo – commenta il Direttore Regionale Musei Puglia, Luca Mercuri, delegato dal Direttore Generale Musei, Massimo Osanna, alla direzione del Marta e che ha condotto ieri il tavolo sindacale chiamato a discutere della programmazione annuale dei festivi, ma anche dei progetti di miglioramento che riguarderanno il museo tarantino per tutto il 2023.

Domenica 5 febbraio, dunque, il MArTA rimarrà aperto per tutta la giornata e resterà aperto dalle 9:00 alle 14:00 nelle altre tre domeniche del mese di febbraio.

Si tratta di una rimodulazione oraria temporanea, limitata al periodo in cui l’affluenza dei visitatori è fisiologicamente più bassa – spiega ancora il dott. Luca Mercuri – e scaturita da una indispensabile attività di programmazione su base annuale, tenuto conto che ciascun addetto alla vigilanza, per legge, non può superare nell’anno un certo limite di giornate lavorative festive. A partire dalla prima domenica del mese di marzo, però, tutte le domeniche torneranno ad essere fruibili sia nella fascia del mattino che del pomeriggio. Una soluzione che garantisce l’apertura 7 giorni su 7 di uno dei presidi culturali più importanti del territorio, resa possibile anche grazie allo spirito di collaborazione del personale del MArTA, anche in previsione dell’arrivo, previsto per i prossimi mesi, di nuove risorse umane.

Il Ministero della Cultura sta mostrando grande attenzione a queste criticità ed è al lavoro per attuare lo scorrimento delle graduatorie dell’ultimo concorso per assistenti alla vigilanza, nei tempi più brevi possibili.

Nell’incontro sindacale di ieri è stato concordato, inoltre, un importante rafforzamento dell’offerta per quanto riguarda il servizio di visite guidate e attività didattiche, basato sulla valorizzazione delle competenze dello staff interno e di cui sarà data a breve comunicazione sul sito web del Museo, a beneficio di uno dei target privilegiati della fruizione, quello delle Scuole.

Giovedì 2 febbraio il corso “L’importanza dello screening cervicale e la vaccinazione HPV”

Si terrà giovedì 2 febbraio presso l’Auditorium del Padiglione Vinci al Santissima Annunziata di Taranto il corso dal titolo “L’importanza dello screening cervicale e la vaccinazione HPV nelle donne adulte nella Asl Taranto”, dalle 14 alle 19.

Promosso dal Centro Screening aziendale e coordinato dal dottor Roberto Rizzi, l’evento formativo per il personale sanitario Asl ha l’obiettivo di mettere in rete le competenze organizzative del centro screening aziendale e quelle professionali, cliniche e scientifiche degli altri attori istituzionali che, a vario titolo, compongono il programma di prevenzione secondaria della cervice uterina: la struttura di ginecologia e ostetricia, i consultori, la struttura di anatomia patologica. La formazione degli operatori sanitari – medici, biologi, assistenti sanitari, professioni ostetriche e infermieristiche, tecnici di laboratorio – impegnati nelle attività di screening della cervice uterina per la Asl Taranto ha anche il fine di aumentare la copertura della campagna e garantire l’accesso gratuito al programma a tutte le donne aventi diritto del territorio jonico.

Interverranno per i saluti il direttore generale, Vito Gregorio Colacicco, e il direttore sanitario, Aldo Sante Minerba. A seguire, introdurranno i lavori il direttore del dipartimento di prevenzione, Michele Conversano, e il direttore della struttura di ostetricia e ginecologia, Emilio Stola. Tra i temi in programma: lo stato dell’arte degli screening oncologici nella Regione Puglia; il ruolo dei diversi attori che intervengono nel protocollo operativo della cervice uterina e il passaggio all’HPV DNA test; l’importanza del fare rete tra gli operatori sanitari per la promozione della screening e della vaccinazione anti-HPV nelle donne adulte; le strategie integrate contro il tumore della cervice uterina tra screening e vaccinazione.

Il corso si colloca nell’ambito del modello di “Organizzazione dei programmi di screening oncologici nella Regione Puglia” approvato dalla Regione con DGR 1332/2020 , che definisce lo scenario di riferimento, gli obiettivi da realizzare, il modello di governance, l’organizzazione generale dei programmi di screening oncologici, gli standard di riferimento. È stato importante in questo percorso l’approvazione del Protocollo operativo DGR 748/2022 per garantire il passaggio all’HPV test primario nella Regione Puglia, contestualmente alla riorganizzazione dei servizi territoriali e ospedalieri e all’omogeneizzazione dei percorsi di screening della cervice uterina. I programmi di screening oncologici devono garantire il rispetto su base regionale degli standard di qualità, di estensione, di adesione e di copertura così come definiti dalle disposizioni e dagli organismi nazionali nonché il rispetto degli indicatori LEA/NSG previsti per gli screening oncologici.

San Valentino in poesia 

Il 14 febbraio, presso la Libera Libreria Gratuita del Red Point Café di Taranto, Via Polibio 69, si celebrerà San Valentino attraverso la poesia dello scrittore Gigi Vellucci.

 Gigi Vellucci per festeggiare insieme San Valentino e onorare l’amore in un contesto conviviale, terrà un reading e presenterà “Sulle ali dell’amore”
Poesia, amore, dialogo e un ottimo caffè caldo. L’evento è gratuito e libero.

L’autore

Gigi Vellucci nasce a Taranto. Conseguita la laurea in Lettere, insegna nella scuola secondaria di primo grado.  Scrive versi in vernacolo e in lingua italiana per i quali riceve diversi premi e riconoscimenti. Si dedica altresì allo sport agonistico ma soprattutto al recupero della storia e delle tradizioni, scrivendo libri che vengono adottati perfino nelle scuole. Fra le sue pubblicazioni:

Sulle ali dell’amore, Federico II, Tarde a piccennamèje

Le parole dell’autore sul libro

Il 14 febbraio, la primavera già si respira nella campagna rivestita di mandorli ma anche di bucaneve, simbolo della speranza che, dopo il gelo dell’inverno, ritorna con quel raggio di sole che è l’amore, risveglio della vita o della vita intesa come amore, oppure dell’amore per il prossimo, per la famiglia, amore materno, paterno, filiale… e San Valentino predicava tutte queste forme d’amore, divenendo così anche patrono dell’innamoramento o di chi vuol bene , in senso lato. Ed è con tale spirito che ho voluto includere anche qualche poesia dedicata agli affetti familiari. Le altre sono frutto della mia fantasia in “quel dolce sentir parlare il cuore” o come scriveva il grande Leopardi alla sorella Paolina:- -Ho ripreso a scrivere con il cuore di una volta.-

1 febbraio 2023 – Spiderman fa visita ai piccoli di pediatria e oncoematologia pediatrica.

Spiderman, ospite speciale in corsia, al sesto piano del Santissima Annunziata.

Il supereroe è giunto a Taranto con la missione di portare un sorriso ai piccoli e alle piccole pazienti delle strutture di pediatria e oncoematologia pediatrica del presidio jonico. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione Simba Odv, in collaborazione con l’associazione S.I.N.G. Don Bosco di Oria, in occasione della festa del santo. Per l’occasione, sono stati donati tanti piccoli spiderman giocattolo da distribuire ai bambini e alle bambine che afferiscono alle strutture.

Sotto la maschera di Spiderman, in realtà, si cela Mattia Villardita, giovane “super eroe” originario di Savona, che da anni si fa portatore in vari ospedali di generose iniziative fantasiose per i pazienti più piccoli, sempre travestito da uomo ragnatela. Il suo Spiderman, racconta Mattia, “era un bambino di sette anni che guardava fuori dalla sua finestra di ospedale, sognando che il suo super eroe lo venisse a trovare”. E a proposito dei motivi che lo hanno portato a intraprendere questo percorso da adulto, spiega: “Sono stato paziente in diverse città e strutture fino all’età di 22 anni, dopodiché ho deciso di dedicarmi al mondo del volontariato e provare ad esaudire, anche con piccoli gesti, il sogno che io stesso avevo da piccolo”.

Per il suo impegno nel sociale, il presidente Mattarella nel 2021 gli ha conferito il titolo di Cavaliere della Repubblica.

“È stata la sorpresa di un supereroe famoso a tanti piccoli supereroi che affrontano con pazienza e coraggio ogni giorno il loro percorso, sostenuti dalle proprie famiglie”, dichiara Valerio Cecinati, direttore della pediatria e della oncoematologia pediatrica, che aggiunge: “Un plauso va fatto, in generale, ai tanti volontari che si spendono quotidianamente a favore dei nostri piccoli pazienti”.

Polizia Locale, arrivano i nuovi agenti: oggi la firma in biblioteca

Saranno per strada già da lunedì prossimo, i nuovi agenti di Polizia Locale che hanno firmato il contratto di assunzione con il Comune di Taranto.

In 61, ma saranno 70 in totale, hanno siglato oggi l’inizio di questo percorso, alla presenza del sindaco Rinaldo Melucci nella biblioteca comunale “Pietro Acclavio”. Erano presenti anche i vertici del corpo di Polizia Locale, oltre l’assessore competente Cosimo Ciraci e i colleghi di Personale, Patrimonio e Lavori Pubblici Francesca Viggiano, Gianni Azzaro e Mattia Giorno, insieme ad alcuni consiglieri comunali.

«È una giornata importante per tutti loro – le parole del primo cittadino – ma anche per la città che dopo almeno 20 anni vede un radicale rinnovamento della Polizia Locale. Poche altre città hanno bandito concorsi pubblici di questa portata, ci confermiamo tra i primi datori di lavoro della città, ma soprattutto eleviamo lo standard qualitativo dei servizi offerti dal corpo. A tutti i neo assunti ho cercato di trasmettere l’importanza del ruolo che svolgeranno, in una città che si proietta verso un futuro ricco di opportunità, ricordando che loro sono il primo riferimento dei cittadini e che, per tanto, dovranno essere orgogliosi e audaci, senza conformarsi verso il basso. Sarà più impegnativo, ma sicuramente gratificante, e in cambio di questo impegno daremo loro sempre il nostro totale supporto».

Edilizia residenziale pubblica, Comune e Arca Jonica fanno rete

Il nuovo presidente di Arca Jonica, Donato Pascarella, ha partecipato nei giorni scorsi alla riunione congiunta delle commissioni consiliari Affari Generali e Servizi, presiedute rispettivamente da Stefania Fornaro e Patrizia Mignolo.

Lo scopo di questa audizione, come hanno spiegato le due presidenti, è stato quello di avviare un confronto sulle molteplici questioni che ruotano intorno al settore dell’edilizia residenziale pubblica, avendo particolare attenzione al fenomeno delle occupazioni abusive. Con il presidente Pascarella, inoltre, si è condivisa la necessità di rafforzare la rete istituzionale, magari con un protocollo specifico, per fare maggiore chiarezza.

Su questo rinnovato rapporto con Arca Jonica, peraltro, è al lavoro anche l’assessorato al Patrimonio dell’amministrazione Melucci, guidato da Gianni Azzaro. L’assessore, opportunamente aggiornato sui contenuti del confronto avvenuto nelle commissioni, ha rilanciato sulle potenzialità che potranno scaturire da una più stretta collaborazione tra agenzia ed ente.

«La proposta di un protocollo d’intesa che arriva dalle due commissioni – ha spiegato Azzaro – merita attenzione, anche nell’ottica della valorizzazione del lavoro di verifica che Patrimonio e Polizia Locale conducono insieme per contrastare il fenomeno delle occupazioni abusive. Il nostro obiettivo, tuttavia, è arricchire ancora questa collaborazione a questioni che vadano oltre il problema delle occupazioni, coinvolgendo anche la Prefettura».

Teatro Tarentum “Like o Dislike”, sabato 4 febbraio.

Sarà uno spettacolo da ricordare. Delicato e dalle tematiche importanti. Sarà il bullismo on line il tema del secondo appuntamento della nona edizione di “Poltronissima”, la Rassegna di Teatro e Musica organizzata dall’Associazione Artistico Culturale “Compagnia Teatrale Lino Conte”.

Il cartellone organizzato dai direttori artistici Lino Conte e Aldo Salamino prosegue con lo spettacolo “Like o Dislike” di Stefania De Ruvo con Antonello Conte e Barbara Galeandro. In scena la Compagnia Teatrale Lino Conte. L’appuntamento è fissato per sabato 4 febbraio alle ore 21 sul palcoscenico del Teatro Auditorium Tarentum. 

Il bullismo è un fenomeno già diffuso, ma con l’ avvento del Web, dei social, ha raggiunto una amplificazione sulle vittime del mondo di Internet.
“Like o Dislike” è opera dell’autrice Stefania De Ruvo (vincitrice, tra gli altri, del premio Dostoevskij),  della quale la Compagnia Lino Conte ha già portato in scena, con grande successo, le commedie brillanti “Basta la fantasia” e “L’appartamento degli uomini soli”. In “Like o Dislike”,  più correntemente tradotto “Mi piace o Non mi piace”, classico linguaggio social, in primo piano c’è una madre che affronta uno degli effetti che il Cyber bullismo porta con sé e che colpirà profondamente sua figlia. Entrerà tra le pieghe di un mondo sino ad allora a lei sconosciuto. Il suo dolore la spingerà al di là della sua natura, sino a portarla a sfondare la quarta parete.
Con gli attori protagonisti, Barbara Galeandro e Antonello Conte divideranno la scena Fabrizia Nastasi nel ruolo di una hater, una ragazza che ama i social, Ciro Fornari anch’esso hater,  ragazzo  “malato di social”, come tanti oggi sempre immersi nel cellulare. Con loro c’è Silvia Albarella che in maniera ingenua, come fanno tante ragazze della sua età, posta dei video in rete, ma viene derisa e presa di mira dagli haters stessi.

Si tratta di un appuntamento con il teatro d’impegno da non perdere: un’occasione per riflettere insieme, genitori e figli, sulle storture e i pericoli del mondo dei social network.

L’ingresso dello spettacolo è previsto a partire dalle 20.30, con sipario alle ore 21. Il costo dei biglietti è di 12 euro per la platea e 10 euro per la galleria con posto unico numerato. Per i “fedelissimi” che acquisteranno il promo pack per 6 spettacoli il costo è di 63 euro; per 3 spettacoli il costo è di 33 euro. Previsti sconti per i soci Fita e Uilt. Per informazioni e prevendite sono a disposizione i numeri telefonici 3923096037 e 3427103959 – Whatsapp: 3917475725.

Il terzo appuntamento con “Poltronissma 2023” arriverà sabato 18 febbraio con la Senza Vergogna Swing Orchestra: in programma lo spettacolo di varietà musicale “Stasera mi butto”.

Si è concluso il percorso formativo ‘Osserva e Gusta’

Concluso il percorso formativo ‘Osserva e Gusta’ che ha visto coinvolti 22 operatori del settore dell’ospitalità extra alberghiera, della ristorazione e dell’agroalimentare del territorio del Gal Terre del Primitivo.

L’attività, è stata finalizzata alla scoperta e valorizzazione  dei prodotti tipici locali,  e alla formazione di reti e percorsi esperienziali.

“L’attività formativa è stata incentrata su – commenta Dario Daggiano, presidente del Gal –  la conoscenza e la valorizzazione  delle produzioni locali, dell’enogastronomia tipica, delle produzioni a chilometro zero, delle filiere agroalimentari e dei percorsi del gusto, mettendo in rete esperienze, produzioni, attività, saperi e buone pratiche. Un percorso che ha offerto ai nostri operatori dell’accoglienza e della ristorazione vari spunti ed imput per l’avvio di collaborazioni e costruzioni di reti,  puntando su la promozione del paniere dei prodotti locali, in primis: il vino,  l’olio, i formaggi.”

L’attività realizzata da Sistema Impresa Taranto, si è svolta da ottobre a gennaio e ha coinvolto i territori di Manduria, Avetrana, Lizzano, Maruggio, Torricella, Fragagnano, Sava, San Marzano di San Giuseppe, Erchie, Oria, Torre Santa Susanna.

Secondo Tullio Mancino, direttore di Sistema Impresa: “La consapevolezza del valore del patrimonio enogastronomico locale è fondamentale per la creazione di sistemi di accoglienza capaci di raccontare il territorio ed i suoi tratti identitari. Le aziende della filiera turistica sono il vettore principale attraverso cui svolgere questo compito, ecco perché va implementato il loro background”

L’appello dei Vigili del Fuoco di Taranto: “Aiutateci ad aiutarvi”

La denuncia del coordinatore della FP CGIL: “Problemi denunciati da anni”

La denuncia di Gaetano La Corte, coordinatore della FP CGIL: “Problemi denunciati da anni”.

Quello che accaduto ieri pomeriggio a Taranto è un dramma umano che si associa ad una sconfitta bruciante per chi come noi ha a cuore la sicurezza dagli incendi e dalle calamità naturali di tutto il territorio.

E’ la dichiarazione di Gaetano La Corte, coordinatore provinciale della Funzione Pubblica CGIL dei Vigili del Fuoco di Taranto.

Di fronte al dramma di una famiglia, e alle indagini in corso, vogliamo continuare però ad essere un presidio di certezza per la nostra provincia e per questo torniamo a chiedere l’aiuto che va assicurato a chi nasce per aiutare gli altri – dice La Corte.

I problemi sono sempre gli stessi: una scarsa dotazione di mezzi adeguati e di personale idoneo a far fronte alle emergenze di una città come Taranto, sede anche di importanti insediamenti industriali.

Sono interrogativi su cui abbiamo sollecitato più volte i vertici istituzionali, anche attraverso un coinvolgimento diretto dei Ministri dell’Interno e sottosegretari avvicendatisi in questi anni – sottolinea l’esponente della Funzione Pubblica CGIL di Taranto – registrando di fatto “indici di operatività” altissimi rispetto alla dotazione organica, ma uno squilibrio reiterato nel tempo nella dotazione del personale e addirittura nella assegnazione di un autoscale di 42 metri e di nuove autobotti.

E’ notizia, infatti, di solo alcuni giorni fa l’equipaggiamento del Comando di Taranto di un autoscale di 42 metri, più consona allo sviluppo edilizio della città, e di una nuova autobotte vista la grave carenza di approvvigionamento idrico sul territorio e l’inesistenza di un sistema di idranti.

Un problema che nell’aprile del 2022 impattò negativamente anche sull’incendio di un intero edificio a Massafra.

La Funzione Pubblica CGIL di Taranto, torna pertanto a chiedere ai soggetti istituzionali locali e non, quali diretti responsabili delle politiche di Protezione Civile e quindi, della sicurezza e salute dei cittadini, di farsi carico attraverso il Ministro dell’Interno e del Sottosegretario con delega ai Vigili del Fuoco, delle richieste che vengono proprio dai lavoratori del settore, a garanzia dei diritti e delle tutele degli stessi, ma altrettanto a garanzia delle richieste di sicurezza di tutta la popolazione a cui questi lavoratori sono chiamati a rispondere.

Infine il coordinatore provinciale della FP CGIL Vigili del Fuoco di Taranto, Gaetano La Corte, lancia un ultimo monito.

Si pensi per tempo all’attivazione reale della partenza mezzi dislocata all’interno del Porto di Taranto – dice La Corte – decretata dal 2015 e tenuta operativa con grosso sacrificio, attingendo per il personale da altre sedi dislocate sul territorio provinciale. Quella partenza strategica per la conformazione territoriale della città, diventerà assolutamente indispensabile quando saranno avviati i lavori di manutenzione del Ponte Girevole e la città rischierà di spaccarsi in due. Urge personale dedicato!

Mattinata intensa, lunedì 1 febbraio, alla Asl di Taranto

Alle ore 10:30 in Direzione Generale Asl Taranto (viale Virgilio, 31), la direzione strategica Asl Taranto presenta la nuova Amministratrice Unica di Sanitaservice Taranto, la dottoressa Maria Rosa Di Leo.

A seguire, alle ore 11, presso le strutture di pediatria e oncoematologia pediatrica del Santissima Annunziata, il giovane “super eroe” Mattia Villardita, nominato Cavaliere della Repubblica dal presidente Mattarella nel 2021, visiterà i piccoli pazienti dei due reparti donando piccoli spiderman. L’evento è organizzato dall’associazione Simba, in collaborazione con l’associazione S.I.N.G . Don Bosco.