“La pesca nei due mari… in sicurezza”

L’iniziativa è organizzata dalla Uila di Taranto unitamente alla Uila Pesca quale sindacato di settore

Si torna a parlare di sicurezza nei mari di Taranto. E’ infatti in programma per martedì 6 dicembre, alle ore 17, nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città, la terza edizione de “La pesca nei due mari… in sicurezza”.

L’iniziativa è promossa dalla Uila di Taranto, unitamente alla Uila Pesca quale sindacato di settore, in collaborazione con l’Inail, l’Istituto nazionale per gli infortuni sul lavoro.

All’incontro interverranno il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, il segretario generale della Uila Pesca di Taranto, Vincenzo Guarino, il comandante della Capitaneria di Porto di Taranto, Diego Tomat, il direttore regionale dell’Inail Puglia, Giuseppe Gigante, il responsabile del progetto Terra e Social, Michele Leone, il presidente della cooperativa Nuova Mar Jonio, Emilio Palumbo, ed il segretario generale della Uila Puglia, Pietro Buongiorno.

I lavori saranno conclusi da Massimiliano Sardone, segretario della Uila Pesca nazionale. Il dibattito sarà moderato da Maria Teresa Trenta, segretario della Uila Pesca di Taranto.

“Riproponiamo questo appuntamento per il terzo anno consecutivo – annunciano dalla Uila di Taranto –perché riteniamo che in una città come Taranto il settore della pesca sia determinante e strategico per questo merita di essere valorizzato e adeguatamente tutelato”.

A proposito di tutele, il sindacato ritiene che siano ancora tanti gli interventi da mettere in campo, non solo per la sicurezza dell’ecosistema marino del nostro territorio, ma anche, più nel dettaglio, per la salute e l’incolumità di tanti operatori del settore.

“A distanza di tre anni – affermano dalla Uila-attendiamo ancora il completamento delle bonifiche in Mar Piccolo ma, soprattutto, non abbiamo tuttora visto un intervento risolutivo che possa mitigare il problema dei mitilicoltori. Il miglioramento ambientale è determinante sia per i mitilicoltori che per l’intero ecosistema”.

La tutela della categoria passa inoltre anche dalla lotta all’abusivismo, che non danneggia solo il comparto economico, ma rischia anche di compromettere seriamente la salute dei cittadini.

“Per fortuna – avvertono dal sindacato- possiamo contare sull’impegno e sull’operatività delle forze dell’ordine, che nel 2021 hanno sequestrato e distrutto 50 tonnellate di mitili non legali. Ma servono interventi risolutivi per la rimozione degli impianti abusivi”.

Anche su questo la categoria conta di poter ottenere un approfondimento la prossima settimana a Palazzo di Città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: