LUMINARIE DI NATALE: PER I BAMBINI DEI TAMBURI SOLO UNA STELLA COMETA

di Piero Piliego

“Certo che un pizzico di attenzione in più da parte dell’ormai ex amministrazione comunale di Taranto l’avremmo gradita, proprio nel rione che mostra segni evidenti delle discutibili scelte del passato”. Egidio Andriani, presidente di Federmacellai – CasaImpresa Taranto, commenta l’atmosfera natalizia che si respira ai Tamburi e continua: “Solo una stella cometa: questo è il contributo dato dal Comune in occasione delle festività. Sarebbe stato il caso di illuminare quantomeno strade e piazze principali. Parliamo di un quartiere che al contrario richiede particolare cura, soprattutto per i più piccoli che più di chiunque altro apprezzano i suoni e le luci del Natale. Allo stesso modo, avremmo accolto iniziative a favore dei bambini e nuovi spazi ordinati e colorati, creati ad hoc per rendere ancor più gioioso questo periodo. Come sempre, si mostrano attenti i commercianti della zona che non esitano a metterci del proprio per dare luce e colore alle vetrine, e quindi alle vie”.
Questa situazione di “buio” è comune ad altri quartieri periferici di Taranto ed è stridente il confronto con le sfavillanti ed a tratti eccessive luminarie delle strade della passeggiata in centro, dove sono state posizionate anche la ruota panoramica, la giostrina vintage e la pista di ghiaccio, considerato che il conto salato di questi addobbi li pagano tutti i cittadini di ogni quartiere.
Per Pino Morei, della sezione Librai di CasaImpresa Taranto, per i bambini dei Tamburi andrebbe fatta un’operazione diversa, “interrogandosi su cosa si faccia nel quartiere più vicino all’industria, per stimolare l’intelligenza, che è fuori discussione, e le capacità creative dei bambini. Chiaro che le sollecitazioni in questo contesto sono di gran lunga inferiori rispetto a quelle di altre zone della città, o ancora di più rispetto a realtà cittadine italiane che sono ai primi posti delle classifiche sulla vivibilità. Qui non si è pensato a nessun momento aggregativo per i bambini, almeno in questo momento dell’anno”. Morei auspica un cambiamento significativo per l’anno che sta per cominciare.
Auspicio comune a molti tarantini che sperano in un cambiamento di rotta nei prossimi mesi con la gestione commissariale e soprattutto con la nuova amministrazione che andrà ad insediarsi dopo le elezioni di primavera.

  • Ci fanno notare che la stella cometa sarebbe un addobbo che la chiesa espone ogni anno e che il comune non avrebbe nulla a che fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: