Gioele Dix porta Buzzati al Teatro Fusco

L’attore milanese salirà sul palco il 10 e l’11 gennaio con lo spettacolo “La corsa dietro il vento”, dedicato al noto scrittore bellunese.

L’assessore Marti: «Un attore straordinario e uno scrittore unico, la prosa del Fusco ad alti livelli anche nell’anno nuovo» Un laboratorio letterario che diventa tipografia e archivio della memoria. L’ha immaginata così Gioele Dix, pseudonimo di David Ottolenghi, l’ambientazione de “La corsa dietro il vento”, opera in cui viene messa in scena tutta la poetica di un grandissimo autore del ‘900, Dino Buzzati. Lo spettacolo verrà rappresentato sul palco del Teatro comunale Fusco nelle giornate di martedì 10 alle 21.00 e di mercoledì 11 gennaio alle 18.00.

Inoltre, alle 19 di martedì, l’attore meneghino incontrerà la stampa e il pubblico nel foyer del Teatro comunale Fusco in una anteprima per chi poi seguirà lo spettacolo.

Si tratta, dunque, del primo appuntamento del 2023 con la fortunatissima stagione di prosa che la storica arena tarantina ha allestito supportata dall’amministrazione comunale e dal Teatro Pubblico Pugliese.

«Gioele Dix ci ha da sempre abituati a una profonda immedesimazione nei personaggi che interpreta – ha dichiarato l’assessore Cultura e Spettacoli del Comune di Taranto, Fabiano Marti –, sebbene appartengano a stili e tipi di narrazione completamente diversi tra loro. In più, stavolta, porta sul palco atmosfere e trame di un genio della letteratura italiana come Dino Buzzati, capace sempre di scandagliare nei suoi racconti i tratti tipici della società del suo tempo. È un ottimo modo per cominciare al Teatro comunale Fusco il 2023 della prosa».

Nello spettacolo, scritto e diretto dallo stesso Dix, troveremo una sapiente rielaborazione delle storie buzzatiane – celebri le sue raccolte “Sessanta racconti”, “Il Colombre” e “In quel preciso momento” –, in cui comunque ci sarà spazio per spunti autobiografici, tra inquietudini e ironia ai limiti del paradosso.

«Ho cominciato a leggere i racconti di Dino Buzzati all’età di dodici anni – le parole di Gioele Dix – e sono diventati ben presto parte del mio immaginario. La sua voce assomiglia spesso alla mia. Lo considero l’inventore di racconti perfetti, che non solo ti avvincono perché vuoi sapere come vanno a finire, ma ti lasciano sempre un segno dentro, ineffabile però familiare».

A condividere il palco con l’attore milanese ci sarà Valentina Cardinali, giovane e talentuosa attrice di teatro. L’opera, prodotta dal Centro Teatrale Bresciano in collaborazione con Giovit, ha le sue scene firmate da Angelo Lodi e le musiche da Savino Cesario. Costumi di Marina Malavasi e Gentucca Bini, disegno luci di Carlo Signorini, audio di Beppe Pelliciari – Mordente, assistente alla regia Beatrice Cazzaro. Lo spettacolo è distribuito da Retropalco srl.

«Un altro attore di spessore calca il nostro palco – ha commentato il direttore del Teatro comunale Fusco, Michelangelo Busco –, interpretando a sua volta mondi e ambientazioni squisitamente teatrali realizzati da Dino Buzzati. Gioele Dix lancia il nuovo anno della prosa nel nostro teatro, non avremmo potuto fare scelta migliore».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: