BORSA DEL TURISMO CONFCOMMERCIO A  MANDURIA IL PRIMO ‘RECRUITING DAY’: PIU’ CANDIDATI PER IL SETTORE ACCOGLIENZA ED HOTELLERIE 

La Borsa Lavoro Turismo Confcommercio entra nella seconda fase, dopo quella di indagine e raccolta dati, con i ‘Recruting Day’, le giornate finalizzate alla ricerca e selezione di personale da collocare nelle imprese del turismo  della rete Confcommercio Taranto. Giornate dedicate all’incontro tra le imprese che hanno modo di verificare la compatibilità dei profili curriculari con  le proprie esigenze, ed i candidati, per i quali questo momento rappresenta l’occasione per farsi conoscere, per raccontare in prima persona le proprie esperienze ed competenze.

Il calendario degli incontri che prevede vari appuntamenti organizzati sul  territorio provinciale, ha preso il via da Manduria dove già nella   mattinata di ieri  oltre venti candidati del settore accoglienza e hotellerie hanno incontrato alcune imprese  del territorio eper dieci di questi, dopo  una breve presentazione, si sono avviati i colloqui singoli  con la prospettiva di  ricevere proposte contrattuali non solo per la stagione estiva, ma anche per il resto dell’anno, trattandosi di aziende che sono operative per dodici mesi. Altre strutture ricettive che per motivi tecnici non hanno potuto prendere parte al momento di matching, hanno richiesto di poter visionare i curricula . Nel pomeriggio, i lavori sono proseguiti con gli incontri nel settore food (aiuto cucina, addetto sala, barman etc.) con dieci  candidati e quindici  aziende associate operative tra  Manduria, Lizzano, Torre Colimena e  Maruggio. Anche in questo caso, i colloqui sono andati a buon fine ed ogni candidato, anche i più giovani e senza esperienza, ma con una evidente voglia di mettersi in gioco ed entrare nel mondo del lavoro, hanno trovato la propria collocazione tra le diverse mansioni proposte dalle  aziende presenti.

“L’unico aspetto che ha lasciato interdetti gli  operatori del settore, è l’esiguo numero di candidati nel settore ristorazione ed infatti su circa 90 candidature effettive per la sola area di Manduria, è risultato che  meno del 40% desidera o aspira ad una mansione di addetto sala, barman o cucina. E’ emerso che pur  senza esperienza o conoscenza della lingue, la maggior parte dei candidati desidera lavorare nel mondo dell’accoglienza cliente prettamente inteso come, segreteria, front office o customare care in alberghi e residence. Un dato che ci lascia sorpresi – commenta Tullio Mancino, direttore di Confcommercio Taranto- considerato l’interesse  di tanti giovani, come  emergerebbe  dalle inchieste giornalistiche, dai seguitissimi reality sul cibo – per il mondo della  ristorazione. Ricordiamo che il  food tourism è sempre più in crescita e che l’enogastronomia rappresenta  una motivazione di viaggio importante per oltre il 20% dei turisti. Il lavoro di un commis di sala, a torto sottovalutato, è di grande responsabilità per l’immagine del ristorante, per l’accoglienza ed il benessere dell’ospite. Un lavoro che richiede anche una conoscenza del territorio ed una capacità di espressione e di relazione nella fase di presentazione di un piatto o di un prodotto tipico.Riteniamo che occorra far capire ai nostri giovani – che scelgono un percorso formativo in ambito turistico- che un piatto presentato bene è un momento importante di promozione del territorio.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: