Masseria Fruttirossi al forum “Re-Think”

L’azienda pugliese è il “case story” per l’economia circolare e la transizione energetica nell’agroalimentare

Masseria Fruttirossi ha partecipato alla seconda edizione di “Re-think – Circular Economy Forum”, il grande evento nazionale che per tre giorni ha radunato a Taranto esperti, studiosi, aziende, start up e istituzioni, a vario titolo impegnati sui temi dell’innovazione e della sostenibilità.

Nella manifestazione, realizzata dall’organizzazione no-profit Tondo Lab di Milano e che annovera tra i main partner Eni, sono stati messi al centro del dibattito temi come le energie rinnovabili, la mobilità sostenibile, l’agri-food, l’economia del mare, la risorsa acqua e la valorizzazione dei rifiuti.

Dario De Lisi

Nell’ambito di uno dei panel dedicati all’agroalimentare, Dario De Lisi, sales manager dell’azienda pugliese Masseria Fruttirossi, il principale produttore italiano di melagrana, è stato invitato a relazionare su “Masseria Fruttirossi: innovazione e sostenibilità nell’agroalimentare”.

Gli organizzatori, infatti, hanno individuato nell’azienda pugliese un esempio virtuoso nell’applicazione di tecnologie di recupero, riduzione, preservazione e distribuzione nell’agroalimentare, portandolo così all’attenzione dei numerosi partecipanti al forum come “case story”.

Nel suo intervento Dario De Lisi ha infatti spiegato alla platea che «Masseria Fruttirossi ha investito notevoli risorse per rendere ecosostenibili i processi produttivi, realizzando un grande impianto fotovoltaico che ci rende autonomi per gran parte della giornata, e un moderno impianto di irrigazione che ci permette un significativo risparmio della “risorsa acqua”; in un impianto di lombricocompostaggio, inoltre, gli scarti di lavorazione – tonnellate di bucce di melagrana – vengono trasformati dai lombrichi in humus, un concime naturale che rappresenta un esempio di economia circolare».

«Alla base del nostro progetto agritech – ha poi detto Dario De Lisi – c’è stata la consapevolezza delle enormi potenzialità di un territorio unico e generoso, sul quale abbiamo realizzato una agricoltura ecologica e sostenibile che unisce tradizione e innovazione, riuscendo a trarre il meglio dai nostri terreni, 350 ettari di proprietà con 150.000 melograni. Noi rispettiamo le risorse del pianeta, amiamo la nostra terra che vogliamo lasciare ai nostri figli».

«È la stessa filosofia – ha concluso Dario De Lisi – con cui noi di Masseria Fruttirossi confezioniamo e trasformiamo le melagrane nel nostro stabilimento ubicato proprio tra i campi, una filiera a Km 0 che ci permette di garantire il benessere del consumatore con prodotti naturali e salubri, sia il frutto fresco sia la gamma di succhi e spremute, puri al 100% e senza conservanti e zuccheri aggiunti, commercializzati con il brand Lome Super Fruit».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: