“Momenti partecipativi” A Manduria tre giorni con i giovani

Prosegue a Manduria il programma dei “Momenti partecipativi” che, in occasione del ventennale del CSV Taranto, sta coinvolgendo il territorio provinciale conducendolo idealmente alla “Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà” in programma il 14 e il 15 dicembre a Taranto.

Il focus dell’intero percorso, sottolineato dal claim “Tra il dire e il fare: giovani, comunità, sostenibilità”, è lo sviluppo sostenibile declinato nelle sue diverse dimensioni.

Il Momento partecipativo di Manduria si terrà, in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale, da venerdì 2 a domenica 4 dicembre, coinvolgendo l’area orientale del territorio provinciale; tutte le iniziative sono con ingresso libero e gratuito (programma www.csvtaranto.it).

La “tre giorni” sarà inaugurata – alle ore 16.30 di venerdì 2 dicembre – nella Sala Consiliare del Municipio di Manduria con una performance musicale a cura del Ensamble del Liceo “De Sanctis Galilei”, cui seguiranno i saluti di Gregorio Pecoraro, Sindaco di Manduria, Francesco Riondino, Presidente CSV Taranto, e delle assessore comunali Fabiana Rossetti, Antonella Demarco e Katia Fusco.

A seguire si terrà #VentidiComunità, un laboratorio partecipato che, attraverso la facilitazione di Giulio Ferretto e Beatrice Leone di Comunitazione, condurrà i presenti in un percorso di riflessione sul passato, condivisione del presente e costruzione di visioni di futuro per il volontariato e la comunità del territorio.

Nella mattinata di sabato 3 dicembre – ore 10.00 – la “Piazza Coperta” sarà la location di un ricco programma di iniziative: lo spazio aperto “Dal Dire al Fare: sogni e bi- sogni” a cura dei giovani delle scuole di Manduria, gli stessi che cureranno anche gli allestimenti artistici di “Immagina la tua città sostenibile”; altra iniziativa è il laboratorio “l’albero Eco-Friendly di Comunità dei Bambini” che vedrà addobbare l’albero della Piazza con le decorazioni e i desideri dei più piccoli, a cura del GVV Manduria e di Legambiente; quest’ultima, infine, curerà “Adotta un’aiuola” con la piantumazione di alberi nelle aiuole del Viale della Stazione.

Sempre nella Piazza Coperta si terranno attività artistiche e ricreative proposte dalle associazioni e dalle scuole sui temi dei goal dell’Agenda 2030 dell’ONU, nonché lo spazio, curato dagli studenti degli Istituti superiori, “A ritmo consapevole e responsabile” con musica e aperitivi sostenibili, mentre il gruppo S0rlys del Liceo “De Sanctis Galilei” proporrà la performance musicale “Ritmo”.

Nel pomeriggio di sabato 3 la manifestazione si svilupperà in contemporanea in due location: in Piazza Coperta continuerà – ore 16.00 – lo spazio aperto “Dal Dire al Fare: sogni e bi- sogni” a cura dei giovani delle scuole di Manduria, mentre al Convento delle Servite si terrà – ore 16.30 – il talk “Il benessere delle comunità: consapevolezza e responsabilità. Il patrimonio materiale e immateriale per valorizzare la nostra identità” aperto dai saluti di Gregorio Pecoraro, Sindaco di Manduria, Antonella De Marco, Assessore alla cultura e turismo, e Francesco Riondino, Presidente CSV Taranto.

Gli approfondimenti saranno a cura di Emma Taveri, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Creatività e Cooperazione Internazionale del Comune di Brindisi, Luca Lopomo, Sindaco di Crispiano, Viviana Rizzuto, responsabile Museo dei 5 sensi di Sciacca, Maria Maddalena Di Maglie, Dirigente Scolastico Liceo “De Sanctis Galilei”, e Andrea Polimeno di “Naturalmente a Sud” per il Progetto “Chiazza”.

Sempre al Convento delle Servite si terrà – ore 18.30 – “Moda (è) integrazione: Ramè, caotico e gioioso”, una sfilata di abiti realizzati dal laboratorio di sartoria sociale del CE.Fas a cura dello SPRAAR Manduria ed Avetrana e della Cooperativa Rinascita, creazioni indossate in passerella dalle studentesse del Liceo “De Sanctis Galilei “di Manduria.

Alle ore 20.00, infine, in Piazza Coperta è previsto il Djset “A ritmo consapevole e responsabile” con una diretta live curata dalla Web radio Alto Jonio, nonché il “Catering dell’integrazione” a cura della Cooperativa Griot Catering e Cooperativa Rinascita.

Domenica 4 dicembre si inizia – ore 9.00 – con “Tra cultura e natura”, una passeggiata di comunità nel Bosco dei Cuturi a cura degli esperti e dei volontari di Legambiente.

Nella mattinata le attività proseguiranno poi – ore 11.00 – in Piazza Coperta con “Una scuola che realizza un (bi)Sogno”, un laboratorio di scrittura creativa a tempo di Rap a cura di Francesco De Padova, e la ripresa di “l’albero Eco -Friendly di Comunità dei Bambini”.

Sempre in Piazza Coperta – ore 11.30 – ci sarà il programma di iniziative “La cultura del cibo: inclusione sociale, sviluppo sostenibile e identità culturale”: il laboratorio “Il biscotto di San Nicola, magie d’argilla nuove forme per riti antichi” che, realizzato dal ceramista miniaturista Antonio Vestita, sarà curato dall’Associazione Aracne, poi “Il gusto della vita: ricetta con prodotti locali” proposta da Germana Marsella dell’I.C. “Francesco Prudenzano” di Manduria e, infine, il laboratorio di comunità “Il cibo delle emozioni. Cultura e senso di un gesto semplice: le condivisioni delle ricette di famiglia”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: